Libri · Uncategorized

Eleanor Oliphan sta benissimo, di Gail Honeymoon: il lento percorso verso la comprensione di sé

Eleanor Oliphant sta benissimo, romanzo scritto da Gail Honeyman, ha spopolato sui social diventando un vero e proprio caso editoriale. La storia di questa protagonista complessa ha commosso il web e conquistato i feed, e chi sono io per non lasciarmi influenzare?

Approfittando di questo titolo nella libreria della Otter Half mi sono cimentata in una lettura molto particolare, la cui direzione è inizialmente difficile da prevedere, ma che nel corso della lettura mi ha premiata con una solida scrittura e una buona caratterizzazione dei personaggi.

Continue reading “Eleanor Oliphan sta benissimo, di Gail Honeymoon: il lento percorso verso la comprensione di sé”

Serie Animate

Tuca & Bertie: un cartoon dalla comicità adulta, che tra una risata e l’altra tocca tematiche mature

Se anche voi vi sentite un po’ giudicati quando affermate di amare i cartoni animati, se riconoscete il valore artistico e culturale di un cartoon ben fatto, se vi è capitato di sentirvi dire “ah, ma guardi i cartoni? Che bamboccio che sei!”, allora siamo sulla stessa barca.

Continue reading “Tuca & Bertie: un cartoon dalla comicità adulta, che tra una risata e l’altra tocca tematiche mature”

Serie Tv

Santa Clarita Diet: il cannibalismo secondo mamma

Vi siete mai trovati nelle condizioni di sfogliare il catalogo Netflix alla ricerca di qualcosa di nuovo? Non di necessariamente appena uscito, ma qualcosa di inusuale e sconvolgente? Sono sicura che vi è capitato più volte e che come me impiegate almeno mezz’ora per scegliere a quale titolo concedere una chance. Questa recensione è diretta proprio alle persone come me e come voi, che sentono il bisogno di una ventata di aria fresca.

Continue reading “Santa Clarita Diet: il cannibalismo secondo mamma”

Serie Tv

Russian Doll: un loop temporale che non passa mai di moda

Sembra essere di moda iniziare un testo citando una definizione da dizionario. Dunque ecco qui: per “loop temporale” o “anello temporale” si intende la ripetizione continua di un istante o di una giornata, in un ciclo che sembra essere infinito. Per gli scienziati questo rappresenta solo uno dei volti della teoria della relatività, mentre agli amanti del cinema e della tv questo fa certamente venire in mente Bill Murray nell’indimenticabile Ricomincio da capo.

Continue reading “Russian Doll: un loop temporale che non passa mai di moda”

Serie Tv

Sex Education: un teen drama altalenante, tra tenerezza e forzature

Credo sia sempre molto difficile parlare di sesso in tv. La sessualità in tutte le sue forme non è un argomento che ritengo delicato in sé, dato che è una componente fondamentale dell’essere umano o comunque di molte persone. Richiede tuttavia una certa delicatezza nei toni, un approccio che lo renda naturale e spontaneo anche quando per molti giovani e adulti ancora non lo è.
Continue reading “Sex Education: un teen drama altalenante, tra tenerezza e forzature”

Serie Tv

Fleabag: umorismo sì, ma con dramma

Ormai devo dire di essermi appassionata alle cose dai confini sfumati, soprattutto quando mi siedo sull’amato divano e mi guardo qualche bella serie tv. Non mi piacciono le commedie che fanno solo ridere, né gli horror che fanno solo paura, non amo un film d’azione che mi sottopone a tensione per due ore e così via. Ho bisogno di sfumature, un po’ di tensione e commozione in storie tranquille e un filo di dolcezza nei prodotti più tosti. La vita è così, in fondo. Continue reading “Fleabag: umorismo sì, ma con dramma”

Libri

Life Editing e nostalgia di casa: Sophie Kinsella, La mia vita non proprio perfetta

Non sono sempre scontati i momenti in cui riesco a godermi appieno la lettura di un libro.
Capita con un romanzo avvincente, con un romanzo dalla storia d’amore coinvolgente e non banale, ma capita soprattutto quando tra le parole dell’autore o dell’autrice riesco a trovare un po’ di me.
E così è successo con un libro da cui mi ero imposta di non aspettarmi molto. Continue reading “Life Editing e nostalgia di casa: Sophie Kinsella, La mia vita non proprio perfetta”