Serie Tv

La forza del destino: il sottile confine tra burattinaio e burattino in Black Mirror – Bandersnatch

Ci sono poche cose di cui sono assolutamente certa, al cento per cento, nessun dubbio. Solitamente riguardano le questioni più importanti della vita, come i propri ideali, l’amore o la casa di appartenenza di Hogwarts (che è Tassorosso, per coloro che se lo stessero domandando). Non chiedetemi però di decidere cosa cucinare per cena, quale film scegliere su Netflix o con quale libro iniziare la nuova TBR, o rischiate di vedermi imbambolata in un silenzio riflessivo e piuttosto frustrante.

Continue reading “La forza del destino: il sottile confine tra burattinaio e burattino in Black Mirror – Bandersnatch”

Serie Tv

L’Amica Geniale: la forza narrativa di Elena Ferrante sbarca al cinema e in tv

Sono passati solo due giorni dalle ultime due puntate de L’Amica Geniale in tv. La Rai ha trasmesso in quattro serate (per un totale di otto episodi) il capolavoro di Elena Ferrante, conquistando una grande fetta di pubblico tra appassionati della tetralogia di libri e non. Inutile dire che sono sempre stata in prima fila, ogni martedì, spaparanzata sul divano con tanto di copertina sulla schiena e tazza fumante di tè alla mano (ho una certa anche io eh).
Ora che anche questa avventura si è conclusa mi sembra doveroso offrire un parere personale, anche per onorare il sottotitolo che ho dato al blog: “opinioni (non richieste) di una lontra”. Cercherò di non fare la chiacchierona logorroica come sempre, ma tanto fallirò. Se vi interessa leggere quello che ho avuto da dire in merito al romanzo di Elena Ferrante, potete trovare una recensione approfondita qui.

Continue reading “L’Amica Geniale: la forza narrativa di Elena Ferrante sbarca al cinema e in tv”

Serie Tv

Le terrificanti avventure di Sabrina: una nuova veste horror e femminista per questa teen series anni ‘90

Sembra strano, ma non ricordo esattamente quando Sabrina vita da strega è entrato nella mia vita. Nonostante io avessi cinque anni quando è andato in onda per la prima volta mi sembra di non averne mai visto una puntata almeno fino alle medie, quando ho cominciato ad avvicinarmi ai prodotti che non fossero esclusivamente i cartoni animati o le cose che subivo passivamente a causa dei gusti televisivi dei miei. Erano gli anni delle prime cotte, dei primi veri drammi adolescenziali, per questo assistere alle avventure scolastiche e relazionali di Sabrina mi sembrava sia divertente che accurato.

Continue reading “Le terrificanti avventure di Sabrina: una nuova veste horror e femminista per questa teen series anni ‘90”

Serie Tv

Fleabag: umorismo sì, ma con dramma

Ormai devo dire di essermi appassionata alle cose dai confini sfumati, soprattutto quando mi siedo sull’amato divano e mi guardo qualche bella serie tv. Non mi piacciono le commedie che fanno solo ridere, né gli horror che fanno solo paura, non amo un film d’azione che mi sottopone a tensione per due ore e così via. Ho bisogno di sfumature, un po’ di tensione e commozione in storie tranquille e un filo di dolcezza nei prodotti più tosti. La vita è così, in fondo. Continue reading “Fleabag: umorismo sì, ma con dramma”

Serie Tv

Creeped Out: i Piccoli Brividi sbarcano nel mondo moderno

Come essere umano ci sono varie cose che rimpiango, come lettrice anche. Una di queste potrebbe suonarvi completamente random, ma per me ha un significato importante. Non ridete dai, è una cosa seria. Rimpiango di non aver divorato tutta la serie di Piccoli Brividi.
Quando io ero piccola erano un vero e proprio must, scritti in modo semplice ma molto evocativo da R. L. Stine e capaci a modo loro di mettere una fifa blu con storie di gnomi da giardino che prendono vita, bambole animate e indemoniate (tipo Chucky), vicini un po’ particolari e chi più ne ha più ne metta.

Continue reading “Creeped Out: i Piccoli Brividi sbarcano nel mondo moderno”

Serie Tv

Recensione Kiss me First: fuga nella realtà virtuale

Devo ammettere di essere stata, ultimamente, un po’ insofferente nei confronti delle serie tv. Ci sono momenti in cui provo entusiasmo e riesco ad apprezzare molti prodotti, altri in cui l’apatia mi porta a snobbare piuttosto che provare. Non è dunque insolito trovarmi a scorrere annoiata il catalogo Netflix alla ricerca di qualcosa che possa stuzzicare il mio interesse. La stessa scena si è presentata poco tempo fa: divano, pc sulle ginocchia, indecisione tremenda. Fino a che l’occhio non mi è caduto su una novità Netflix dal titolo un po’ ingannevole ma senza dubbio affascinante: Kiss Me First.
Rapida lettura della trama, sguardo di intesa con la mia ragazza ed è subito stato decretato che valeva la pena tentare.

È così che questa serie tv inglese di genere fantascientifico ha occupato non solo quella serata, ma anche la seguente in un binge watching che ho apprezzato particolarmente (sono solo sei episodi, quindi si divora facile). Qui di seguito la mia recensione di Kiss Me First

Continue reading “Recensione Kiss me First: fuga nella realtà virtuale”